Your Cart

Your cart is currently empty

Terreno e clima per il miscanto sinensis

La temperatura media annuale dovrebbe superare i 7° C, meglio 8,5° C. I terreni asciutti non sono raccomandabili. Anche la coltivazione in terreni oltre i 700 fino a 800 m sul livello del mare è problematica, lo stesso vale per le regioni caratterizzate da abbondanti precipitazioni di carattere nevoso. Le basse temperature hanno un effetto negativo sulla crescita delle piante giovani. Pendii rivolti al nord, vallate molto esposte al freddo così come i luoghi che tendono alle gelate tardive, non sono adatti per la coltivazione. Le foglie dei germogli giovani muoiono con una temperatura inferiore ai −5° C, ma poi spesso di precipitazioni scarse, ossia circa 500 mm, i raccolti possono diminuire. In seguito ad un prolungato periodo di siccità, si verifica un periodo di arresto della crescita, caratterizzato da una parziale caduta delle foglie. La crescita riprenderà in seguito alle precipitazioni o ad un’attività di irrigazione.

La temperatura media annuale dovrebbe superare i 7° C, meglio 8,5° C. I terreni asciutti non sono raccomandabili. Anche la coltivazione in terreni oltre i 700 fino a 800 m sul livello del mare è problematica, lo stesso vale per le regioni caratterizzate da abbondanti precipitazioni di carattere nevoso. Le basse temperature hanno un effetto negativo sulla crescita delle piante giovani. Pendii rivolti al nord, vallate molto esposte al freddo così come i luoghi che tendono alle gelate tardive, non sono adatti per la coltivazione. Le foglie dei germogli giovani muoiono con una temperatura inferiore ai −5° C, ma poi spesso fuoriescono nuovamente dopo un po‘. Affinché i rizomi riescano a superare al meglio l’inverno nelle regioni caratterizzate da temperature molto basse, una fitta coltre di neve può essere di grande aiuto.

<a href=”/it/miscanthus-chinaschilf-elefantengras-alle-informationen-auf-einen-blick/”>Torna alla pagina principale</a>

©energiepflanzen.com - Reinhard Sperr (2008 – 2017)